25 Settembre 2020

Anno Domini 2015, Giorno Sesto del Mese di Novembre.

09-11-2015 09:00 - Under 16 Maschile
Nel luogo in cui il passato inverno, i pii e devoti abitanti dell´antico borgo di Casale Monferrato eressero la statua di San Bertolo Riccardo Maria Spingi, a ringraziamento del miracolo ricevuto dal Santo che consentì loro di vincere, ad una manciata di secondi dal final suono di sirena, la viril disputa a palla canestrum contro le orde Venariensi; in quello stesso luogo, coloro che hanno avuto la benedizione di essere presenti, hanno potuto assistere al ripetersi di un altro miracolo del Santo.
Si narri affinchè tutto il volgo ricordi che, nel corso dell´annuale disputa a palla canestrum tra i prodi Casalesi ed i ritrovati Venariensi, disputa che aveva visto prevalere per i primi due quarti i guerrieri nani ospiti contro i più possenti padroni di casa, salvo poi bloccarsi quasi completamente senza più "centrare il canestrum" (non che si sia centratum tantum ultimamentem), San B.R.M. Spingi, stufo di assistere al lento ma continuo ed incessante ritorno in armi dei prodi Casalesi, vedendo che la propria squadra stava per arrendersi agli avversari, decideva di chiudere la questione mettendo a segno il canestro che portava alla vittoria i nostri ragazzi.
Ora direte vossignori, dove c...(scusate) sta il miracolo? Il narratore allora vi risponderà che per una squadra che segna 13 punti negli ultimi due quarti e di questi solo 4 dico solo 4 nell´ultimo quarto e di questi 4 solo 2 dico solo 2 su azione, senza il miracoloso intervento di San B.R.M. Spingi, non si sarebbe portata a casa la partita.
Laude al Santo quindi, le cui profetiche parole a fine gara hanno sentenziato che, chi di miracolo ferisce di miracolo perisce.
Detto ciò, il narratore, per l´occasione dirigente, assistente al Mister (scusate al Coach), animatore, consolatore, motivatore nonché portatore della valigetta medica, pensa che la prova della squadra sia stata complessivamente buona, che stiamo crescendo e che stiamo ritrovando la fiducia; il bello comincia adesso, dobbiamo migliorarci come singoli e come squadra allenandoci con maggior presenza e intensità, essere più cattivi quando l´avversario è da azzannare in modo da non dovere soffrire oltre misura partite come quella di Casale e non aver conseguentemente bisogno di ...........miracoli.

SI VIS PACEM.... PARA BELLUM !!!!!

NOVIPIU´ CASALE - VENARIA REALE 40 - 42 (11-12, 7-17, 12-9, 10-4)

VENARIA : Seumo, Geranio, Bruscaini , Caforio 2, Possekel 13, Carlini 5,Bertolo 10, Maffiodo 8 , Serlenga 2, Cassotti ,Grasso 2. All. Iannetti

PS se questo è il risultato non ti abbandonerò mai più.............


Fonte: Dirigente gaudente abbandonato

Realizzazione siti web www.sitoper.it