18 Settembre 2020

Prima vittoria casalinga per i ragazzi dell´U17M

21-12-2012 12:22 - Under 17 Maschile
Decima giornata del campionato Under17 Elite Maschile, girone A: impegno casalingo per la squadra del Basket Venaria, allenata da coach Cesano, che ospitava la Paffoni Omegna, quinta forza del campionato con un record positivo di 5 vinte e 4 perse fino a ieri.
Coach Cesano rivoluziona il quintetto delle ultime giornate dando fiducia a due giocatori tra i più propositivi nella trasferta della scorsa settimana a Vercelli, Scianaro e Ciccarelli, e mantenendo in cabina di regia Lombardo pronto a imbeccare le due bocche da fuoco: capitan Mancini e D´Apice. La squadra avversaria, molto ben piazzata fisicamente rispetto ai nostri, risponde con Barberis, Chiarelli (top scorer dei suoi con 20 punti, di cui 19 realizzati tra primo e secondo quarto), Cerutti, Gavinelli e il capitano, Viscardi.
L´inizio shock dei venariesi, storditi dal parziale di 9 a 0 ospite frutto di disattenzioni difensive e offensive, costringe coach Cesano a chiamare il primo time-out della partita e a strigliare per bene i suoi giocatori. Strigliata che dà subito i suoi frutti in quanto Venaria riesce a ricucire con dedizione lo strappo di avvio partita e a chiudere il primo quarto in vantaggio di 1 punto sul punteggio di 14 a 13. Da segnalare le ottime letture create da situazioni di contropiede, portate da un abbandono del palleggio in favore del passaggio, che hanno permesso di concludere a canestro con facili appoggi per un mini parziale di 8 a 0 in nostro favore. 4 i punti consecutivi di Scianaro: ottimamente imbeccato, per Scianaro è come bere un bicchiere d´acqua, e allora richiede subito il bis al bancone del bar, Lombardo è il barman giusto per portare il conto a Scianaro: 13 punti, migliore prestazione personale, e secondo miglior marcatore della partita dietro a un finalmente ritrovato D´Apice (ottime le sue percentuali al tiro: 64% da 2, 63% dalla linea della carità).
Nel secondo quarto Venaria tiene alta l´intensità del match pressando a tutto campo gli avversari e incrementando ancora di più la differenza fino al +5 di metà periodo, giocando un basket corale e portando tutti i giocatori in campo a trovare la via del canestro. Omegna è tenuta in gioco dalle giocate di Chiarelli (suoi i 9 punti che aprono il quarto) e del lungo Cerutti, ma ha dalla sua il merito di non mollare e di non far scappare gli avversari.
Nel terzo quarto la musica non cambia, i giocatori di Omegna mettono il vestito sbagliato e vengono rispediti all´ingresso della festa. Venaria gioca a tratti un ottimo basket, fatto di passaggi semplici e veloci che mettono in crisi la difesa avversaria costretta ad arrivare presto in bonus. Paradossalmente i venariesi non approfittano di questa vantaggiosa soluzione andando alla ricerca di soluzioni un po´ più rocambolesche e artificiose. Il quarto si chiude comunque con il massimo vantaggio per la squadra di casa con ben 7 lunghezze sul tabellone, che sentenzia il 47 a 40 in favore dei nostri.
Si arriva così all´ultimo quarto con Venaria costretta a tirare un pochino i remi in barca e a centellinare la pressione tutto campo, arma che l´ha portata a stordire gli avversari, dal momento che molti suoi uomini erano gravati di falli. Ecco allora che arriva implacabile la reazione di Omegna. Gli ospiti iniziano a pressare tutto campo e mettono in crisi i nostri. Ma questa volta la fortuna, e anche qualche fischio arbitrale a favore, permettono ai venariesi di portare a casa 2 punti meritati e sudati nonostante la doccia fredda degli ultimi 30 secondi del match con Omegna che riesce a mettere a referto l´unica sua tripla della partita e fallisce il secondo tentativo che l´avrebbe portata alla vittoria.
Grande merito dunque agli avversari che hanno dimostrato di crederci fino alla fine, e ancora di più una menzione particolare al nostro pubblico, che ha sostenuto i giocatori e lo staff nonostante le brutte vicende della scorsa settimana, dimostrando signorilità, fiducia e passione per questo sport.

Realizzazione siti web www.sitoper.it