28 Novembre 2020

U13M Venaria che carattere: una partita non adatta ai deboli di cuore!

31-03-2014 15:30 - Esordienti e Under 13 Maschile
A.DIL. Venaria Reale Pall. - A.D. Basket Volpiano: 60 - 58 (dopo 1 OT)
Dopo i primi 2 quarti della partita di ieri, alzi la mano chi non si sia lasciato prendere dallo sconforto, chi non abbia cominciato a credere che fosse tutto finito, chi non si sia ciondolato la testa fra le mani pensando al peggio? I ragazzi di Venaria, privi di alcuni giocatori importanti, con la testa probabilmente al big match della giornata che segnava in qualche modo anche i loro destini, si sono dapprima fatti travolgere, colpire ripetutamente, azzannare dai propri avversari per poi risorgere, alzando lentamente e faticosamente la testa, togliendosi di dosso la polvere e la ruggine, e vincere una partita bellissima. Ma cerchiamo di andare con ordine...
Nel primo quarto Volpiano annusa da subito la preda pescando molto bene dal secchio della fortuna e trasformando in punti ogni tiro effettuato dal campo e dalla linea della carità; Venaria faticando in difesa e pasticciando in attacco si aggrappa all´ottimo Petruzzi autore di 8 dei 14 punti della squadra nel primo periodo. Nel secondo periodo i problemi di falli condizionano da subito i giocatori del quintetto e Volpiano riesce nel tentativo di allargare ancora di più la forbice, arrivando all´intervallo lungo in vantaggio di 10 lunghezze.
Al rientro dagli spogliatoi, i giovani cervotti hanno il merito di crederci e caricati dalle parole del proprio allenatore, iniziano a predicare una pallacanestro semplice e veloce che li porta con un mini parziale di 6 a 0 a tornare sotto di 4 punti; purtroppo le molte energie spese dai nostri consentono agli avversari di ritornare in vantaggio di 8 punti alla fine del terzo periodo. Come ci hanno abituato i migliori film hollywoodiani, a questo punto accade qualcosa di speciale: i venariesi spendendo le ultime residue energie rimastegli riescono a pareggiare la partita e a portarsi in vantaggio nei minuti finali del match, ma Volpiano ha ancora qualche carta da giocare e fissa il punteggio sul 51 pari al suono della sirena di fine partita, per la gioia e la frustrazione dei tifosi sugli spalti. Venaria ha il merito di crederci fino in fondo e nei 5 minuti di supplementari lotta e difende su ogni pallone, provando a ragionare in attacco e a spingere in transizione: la roulette dei tiri liberi alla fine non ci penalizza nel risultato finale, ma ha lo sgradevole potere di farci soffrire fino in fondo.

Questo sarebbe il finale più bello a una partita iniziata nel peggiore dei modi che ha regalato e offerto un sacco di emozioni forti e contrastanti. Ma, ahimè, non è il degno finale di un film hollywoodiano: dicevamo all´inizio che i destini dei venariesi erano legati a un´altra partita... partita che purtroppo non si è conclusa con l´esito sperato.

Bisogna comunque pensare all´ultima partita del girone la prossima settimana e chiudere questa splendida stagione come merita; con la promessa per gli anni futuri di, imparando dai nostri errori e dalle nostre cicatrici, non legare mai più le nostre fortune alle altre squadre!

Parziali: 14 - 19, 22 - 32, 36 - 44, 51 - 51.
Venaria: Volpiano 2, Spennacchio, Cavallari 4, Pietracatella 6, Arneodo 4, Merlo 4, Aquilino S. 4, Peirotti, Petruzzi 13, Sartori 19, Zarrigo 2, Aquilino A. 2

Fonte: Società

Realizzazione siti web www.sitoper.it